full screen background image

sosto.net blog - montagne del ticino
sosto.net blog - montagne del ticino
#cycling

Aspettando la neve

L'inverno scorso ha viziato gli amanti della neve, ne è infatti caduta in abbondanza e frequentemente. La variabilità è però una delle caratteristiche principali del nostro clima e molto raramente due stagioni di fila sono meteorologicamente uguali: questo inizio d'inverno è nettamente più secco e mite rispetto a quello del 2020.

Dopo aver constatato i numerosi graffi al fondo degli sci, conseguenza della gita di cui parlavo nel post precedente, preferisco limitare i danni. In attesa di nuove nevicate, tanto vale allungare ancora un po' la stagione della bici e della corsa.

Lago di Lugano e San Salvatore

Vista sul Lago di Lugano con il San Salvatore, dalla cima del Brè: sulla terrazza del ristorante, il debole sole dicembrino è sufficiente per godere di un piacevole tepore.

L'antivigilia di Natale è stata una giornata piuttosto fredda. Da Lugano salgo lungo i tornanti che portano a Brè passando per Castagnola, Ruvigliana e Aldesago. I raggi del sole mi raggiungono quando sono a Ruvigliana e finalmente inizio a scaldarmi un pochino. Pedalo a ritmo blando e mi perdo nello stupendo panorama. Giunto al paese di Brè, proseguo sullo sterrato fino al ristorante in vetta, chiuso per la stagione invernale. Indugio a lungo sulla terrazza soleggiata, prima di indossare un ulteriore strato di vestiti per la discesa. Malgrado gli spessi guanti, una volta giunto in riva al lago le dita delle mani sono congelate. Mi scaldo con un ottimo pranzo al ristorante Portobello, alla foce del Cassarate, ma dopo torta e caffè la motivazione per aggiungere ulteriori chilometri è poca. Mi convinco che per essere uno dei giorni più corti dell'anno, può bastare così.

Lago di Vogorno

Partendo da casa, a Gordola, la diga della Verzasca è una meta a portata di mano per un giro a corsa non troppo impegnativo. La raggiungo seguendo le scalinate che passano da Gordemo e un breve tratto di sentiero, per poi rientrare passando dall'altro lato del fiume, via Contra e Tenero. In queste settimane il livello del lago cala vistosamente e continuerà a diminuire fin che sarà completamente vuoto; si tratta di un'operazione pianificata per dei lavori di manutenzione alla diga. A ogni passaggio mi fermo per riprendere fiato e a osservare di quanto è sceso il lago rispetto alla volta precedente, affascinato dall'apparire delle tracce di ciò che è stato sommerso dall'acqua per diversi decenni.

sosto.net tombstone

Vista da Ruvigliana. Il golfo di Lugano. Inverno finora quasi senza neve. Il braccio del lago che termina a Porlezza. La diga si svuota. Autoscatto sulla diga. In basso a destra, si intuisce il vecchio ponte.

coshomments
Do you want to say something?


name* (max 20 characters)

contact e-mail* (it won't be published)

comment*


hastags

View all hashtags.

search


galleries

Instagram
VSCO
clemspace.ch gallery

archive

August (0)
July (2)
June (1)

Archives

popular posts

Da Bosco Gurin alla Val Bedretto, via Basodino

Gazzirola e Camoghè

Via alta della Val Carassina

clemspace.ch

clemspace.ch

sosto.net - top of the page


cross cross cross sandwich fullscreen fullscreen resize resize fullscreen fullscreen fullscreen fullscreen fullscreen fullscreen fullscreen