full screen background image

sosto.net blog - montagne del ticino
sosto.net blog - montagne del ticino
#viaggi

Bruncu Cani Prandiu, 491 m

In Svizzera uso quasi esclusivamente le carte geografiche di swisstopo, praticamente imbattibili per qualità e precisione. All'estero, invece, molto spesso mi baso su OpenStreetMap, delle mappe a contenuto libero sviluppate da una comunità, in modo del tutto analogo a Wikipedia. Dopo qualche giorno di riposo tra spiaggia e piscina a Villasimìus, nel sud della Sardegna, inizio dunque a navigare su OpenStreetMap alla ricerca di possibili percorsi per una corsetta. Le alternative non mancano, ma un nome su tutti attira subito la mia attenzione: Bruncu Cani Prandiu, un promontorio che sfiora i 500 m di quota, qualche chilometro più a sud.

Bruncu Cani Prandiu

In cima al Bruncu Cani Prandiu (491 m) sono installati due grandi pannelli metallici, sul cui utilizzo posso solo formulare delle ipotesi.

Se pronunciata con tono adirato, il nome di questa sommità suona decisamente come un'imprecazione e per tutto il nostro soggiorno al mare mi diverto nel simulare momenti di rabbia, esclamando "Bruncu Cani, Prandiu!".

Dopo tante risate, giunge il momento di raggiungerne la cima. Parto una mattina di buon'ora dalla spiaggia di Campus e percorro l'unico sentiero (per buona parte strada sterrata) che conduce alla vetta, sulla quale sono installati due grandi pannelli metallici a poca distanza l'uno dall'altro. Lo scopo di questa installazione resta per me un mistero e mi diverto a formulare mentalmente le ipotesi più disparate. Un piacevole vento fresco invita a fermarsi su questo promontorio per godere la pace del mattino nella più assoluta solitudine.

Macchia mediterranea

Se si lasciano i sentieri battuti, avanzare a piedi tra gli arbusti della macchia mediterranea può risultare difficoltoso.

Oltre alla salita al Bruncu Cani Prandiu, durante il soggiorno a Villasimìus faccio anche qualche altra uscita a corsa nei paraggi alternando pezzi di strada asfaltata, sentieri in collina e tratti di spiaggia. Una costante che unisce i diversi tipi di terreno è la vegetazione mediterranea, proprio come nel percorso che da Villasimìus mi porta a Punta Molentis, per poi fare rientro in paese passando dal sentiero lungo la scogliera. Arbusti, cactus e oleandri in fiore ricoprono i terreni non coltivati andando a comporre un tipico e affascinante paesaggio mediterraneo dall'inconfondibile profumo.

sosto.net tombstone

Faro dell'Isola dei Cavoli. Punta Molentis, il sentiero che porta a Villasimius. Fiori. Fiori secchi. Gli oleandri sono presenti un po' ovunque. Cactus a picco sul mare. Bruncu Cani Prandiu visto dal porto di Capo Carbonara. Villasimius dalla cima del Bruncu Cani Prandiu. Stagno di Notteri. Sulla cima del Bruncu Cani. Isola dei Cavoli all'alba. Macchia mediterranea.

coshomments
Vuoi lasciare un commento?


nome* (massimo 20 caratteri)

e-mail di contatto* (non sarà pubblicato)

commento*


hastags

View all hashtags.

ricerca


galleries

Instagram
VSCO
clemspace.ch gallery

archivio

agosto (0)
luglio (2)
giugno (1)

Archivio

articoli più letti

Da Bosco Gurin alla Val Bedretto, via Basodino

Gazzirola e Camoghè

Via alta della Val Carassina

clemspace.ch

clemspace.ch

sosto.net - top of the page


cross cross cross sandwich fullscreen fullscreen resize resize fullscreen fullscreen fullscreen fullscreen fullscreen fullscreen fullscreen