full screen background image

sosto.net blog - montagne del ticino
sosto.net blog - montagne del ticino
#skimo

Verso il Pizzo Grandinagia

Stesso posto, stessa ora, ma la scena è completamente diversa. A soli due giorni di distanza dalla prima uscita della stagione, sono di nuovo al posteggio di All'Acqua, questa volta è lunedì mattina e non c'è nessuno. Mentre calziamo gli sci, giunge un furgoncino del Cantone dal quale scende un operaio che, dopo aver ripulito dalla neve i cartelli "divieto di sosta", ritorna velocemente sul furgone e parte senza esitare in direzione di Airolo.

Nella notte è caduta un po' di neve e ha soffiato il vento da nord, due elementi che hanno fatto aumentare il rischio di valanghe al grado marcato (3). Assieme al Matte, scegliamo dunque un itinerario prudente e ci dirigiamo verso il Pizzo Grandinagia.

Vista verso il Passo San Giacomo

Vista dalla quota 2445 m, poco a nord del Pizzo Grandinagia, verso la zona del Passo San Giacomo, caratterizzata dai numerosi tralicci dell'alta tensione che collegano la rete di distribuzione svizzera a quella italiana.

Risaliamo la Val d'Olgia dapprima nel bosco e poi, giunti all'alpe, su terreno aperto e poco ripido. A quota 2200 m circa, pieghiamo a est e risaliamo la conca che porta alla quota 2445 m. Per raggiungere la cima bisognerebbe superare un breve pendio ripido, ma le condizioni di oggi ci inducono a rinunciare.

Il vento è sostenuto e per una volta sono contento di avere le pelli senza colla, che non attaccano agli sci, ma almeno sono facili da ripiegare in queste condizioni. La neve fresca e la neve soffiata formano uno strato di circa 40 cm, bello ma faticoso da sciare, soprattutto per me che non ho ancora le gambe allenate! Poco prima delle 11 siamo di nuovo alla macchina, in perfetto orario per il pomeriggio di lavoro in ufficio. sosto.net tombstone

All'Acqua, stavolta siamo soli. Verso il bosco. Arrivo all'alpe. La parete nord del Pizzo San Giacomo. La discesa dell'altro giorno. In salita. La neve soffiata non manca, meglio essere prudenti. Discesa bella e faticosa!

coshomments
Vuoi lasciare un commento?


nome* (massimo 20 caratteri)

e-mail di contatto (non sarà pubblicato)

commento*

Per evitare lo spam, per favore copia questo codice:
security code


hastags

View all hashtags.

ricerca


galleries

Instagram
lclem.vsco.co
clemspace.ch gallery

archivio

ottobre (0)
settembre (1)
agosto (1)

Archivio

articoli più letti

Da Bosco Gurin alla Val Bedretto, via Basodino

Gazzirola e Camoghè

Via alta della Val Carassina

clemspace.ch

clemspace.ch

sosto.net - top of the page


cross cross cross sandwich fullscreen fullscreen resize resize fullscreen fullscreen fullscreen fullscreen fullscreen fullscreen fullscreen